Introduzione ai cannabinoidi

I cannabinoidi, i principi attivi presenti esclusivamente nelle specie vegetali Cannabis sativa con le sottospecie C. sativa, C. indica e C. ruderalis, possiedono spiccate azioni farmacologiche. Sono attivi praticamente in ogni sistema di messaggistica del segnale nel sistema nervoso centrale, nel sistema nervoso periferico e nel sistema immunitario. Infatti, tutte le cellule immunitarie sono ricoperte da recettori CB2.



Cosa sono i cannabinoidi?

Il cannabinoide a base vegetale THC (tetraidrocannabinolo) mostra piena somiglianza, per forma e configurazione elettronica, con l'endocannabinoide naturale anandamide (AEA). Questo evento completamente randomizzato si verifica da un punto di vista evolutivo, sebbene non da un punto di vista visionario. In questo modo, entrambe le molecole sono in grado di alloggiare sui recettori CB1 e CB2 recentemente scoperti, che risiedono su tutte le cellule del corpo sopra menzionate. Proprio come una chiave in una serratura. Entrambe le chiavi si inseriscono in modo impeccabile in questi recettori e quindi esercitano azioni come la diminuzione dei potenziali d'azione neuronali in entrata.

Gli endocannabinoidi come l'anandamide (e, in estensione, il THC) sono coinvolti nei processi chiave più importanti del corpo, espressi anche in parole chiave:

  • mangiare
  • Dormire
  • Dimenticare (trauma)
  • Proteggere (potenziando il sistema immunitario)

Regola l'intero asse cervello-intestino (target farmacologico: obesità) e i recettori CB1 sono stati recentemente trovati sulle cellule gliali del nostro sistema nervoso e spiega così il sollievo dal dolore neuropatico dopo la somministrazione di una formulazione di cannabis contenente solo THC (strumento nella gestione del dolore )

La cannabis, a seconda della varietà o del chemiotipo), contiene solo THC, CBD (cannabidiolo), THCV (tetraidrocannabivarina), CBC (cannabicromene) e CBG (cannabigerolo) in quantità relativamente elevate. Tutti i tipi di combinazioni esistono sicuramente e sono già stati scoperti da noi, in particolare dal nostro professore Ronald Glas in collaborazione con Biosystematics, WUR. Oltre agli oli preparati con i cannabinoidi, abbiamo sviluppato anche altri prodotti come creme e oli da svapo .

Gli effetti salutari di oli e altri prodotti con cannabinoidi

Gli oli e altri prodotti a base di cannabinoidi della cannabis (Cannabis sativa) sono antinfiammatori e hanno effetti inibitori sulla proliferazione di un certo numero di linee cellulari tumorigeniche, alcune delle quali sono mediate dai recettori dei cannabinoidi. I recettori dei cannabinoidi (CB) sono presenti nella pelle umana e l'anandamide, un ligando endogeno del recettore CB, inibisce la differenziazione dei cheratinociti epidermici. Hai altre domande? Invia una e-mail a info@pharmabinoid.eu o chiama +31 (0) 85 208 13 99 .